Visualizza questa mail nel browser

Il Sole 24 Ore
Morning24 - Le storie da sapere per cominciare la giornata

di Alberto Magnani

25 aprile 2019

TENSIONI CON BRUXELLES

Risparmiatori, nuovo fronte in arrivo con la Ue

Il vicepremier e ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio (Ansa)

Il vicepremier e ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio (Ansa)

Nuova puntata in arrivo per le trattative tra il governo e la Commissione europea sul fondo risparmiatori. Nella riunione del Consiglio dei ministri di martedì notte l’esecutivo ha stabilito l'impianto delle regole per gli indennizzi concordato con Bruxelles. La logica è quella di «un doppio binario» che riserva i rimborsi automatici alle persone fisiche che hanno dichiarato nel 2018 un reddito Irpef fino a 35mila euro o godono di un patrimonio in depositi e titoli fino a un massimo di 100mila euro.

È su quest’ultimo parametro, però, che sta per aprirsi l’ennesimo fronte con le istituzioni comunitarie. Il governo vuole cheil tetto sia «elevabile a 200mila euro,subordinatamente all'approvazione della Commissione Europea». Il tentativo, a quanto pare spinto dai Cinque stelle, è di allargare la strada dei rimborsi automatici. Ma deve passare per il via libera del braccio esecutivo della Ue: un sì tutt’altro che scontato, visti vari strappi già concessi da Bruxelles al governo gialloverde.

Per saperne di più:
1) Risparmiatori, rimborso a doppio binario

2) Rimborsi, tutti i dubbi dei risparmiatori

TOP NEWS!

Sette storie da sapere

1) Salvini, il dietrofront sugli irregolari e le tensioni nel governo

Matteo Salvini durante la convention laziale della Lega a Roma (Ansa)

Matteo Salvini durante la convention laziale della Lega a Roma (Ansa)

Quanti sono gli stranieri irregolari in Italia? Non più di 90mila. Lo ha dichiarato Matteo Salvini, rispondendo alle polemiche di Luigi Di Maio sulla presenza di 600mila irregolari nel nostro paese e sull’inefficenza della politica di rimpatri attuata dal governo. Una steccata mal digerita dal leader leghista, costretto a contraddire le sue stesse proiezioni. In effetti il dietrofront di Salvini smentisce la stima di 500mila irregolari contenuta nel «Contratto del cambiamento», vergato proprio dal segretario del Carroccio insieme ai partner di governo.

Lo scontro sulla sicurezza è solo uno dei tanti dossier che dividono il governo gialloverde, reduce da unConsiglio dei ministri ad altissima tensione“grazie” alla discordia sul cosiddetto decreto salva-Roma. Manuela Perrone scrive che la resa dei conti si consumerà dopo il 26 maggio, la data delle elezioni europee. Fino ad allora le polemiche sono legittimate per calcolo politico. Dopo sarà il caso di tirare le somme sulla stabilità di un governo sempre più lacerato da tensioni interne.

2) Rcs-Blackstone, primo round a Urbano Cairo

Il presidente e Ad di Rcs Urbano Cairo (Ansa)

Il presidente e Ad di Rcs Urbano Cairo (Ansa)

Urbano Cairo esce vincente, a New York, nel suo primo round contro Blackstone. Il giudice della Corte Suprema statale Saliann Scarpulla ha deciso di sospendere il caso a Manhattan per lasciar campo al procedimento arbitrale in corso in Italia. «Siamo molto soddisfatti della attenta decisione del giudice - ha detto Michael Carlinsky, legale che ha presentato il caso per Rcs e lo stesso Cairo - Permetterà all'arbitrato di andare avanti».

Lo scontro tra Urbano Cairo (proprietario del Corriere della Sera e La7, nonché patron del Torino Calcio) e il colosso americano Blackstone ha origine sei anni fa, quando Blackstone comprò dal gruppo Rcs la storica sede di Milano della casa editrice. L'anno scorso Cairo ha contestato la vendita e chiesto l'annullamento, proprio quando gli americani stavano rivendendo l'immobile alla tedesca Allianz.

3) Benzina, in autostrada il prezzo vola oltre 2 euro

Erogatori di carburante di un distributore a Milano (Ansa)

Erogatori di carburante di un distributore a Milano (Ansa)

Il copione si ripete. Arrivano le ferie e il caro benzina si riaffaccia sul portafogli degli automobilisti: in autostrada il prezzo vola oltre i 2 euro, con uno scarto netto rispetto alla rete ordinaria. Il ritocco dei prezzi di benzina e gasolio, racconta Cristina Casadei, non è tanto imputabile al costo industriale del prodotto (in linea con il resto d'Europa), quanto a una serie di fattori esterni: tensioni internazionali, aumento del prezzo del petrolio, fermate della produzione per manutenzione di alcune raffinerie e, infine, una specialità italiana (accise e Iva).

4) Boeing, il caso 737 Max costa (almeno) un miliardo

Lo stabilimento della Boeing (Afp)

Lo stabilimento della Boeing (Afp)

La crisi del 737 Max, il jet lasciato a terra dopol’incidente da 157 vittime in Etiopia, costa caro a Boeing. Il colosso statunitense stima che dovrà spendere almeno un miliardo di europer far decollare di nuovo il velivolo, sospendendo la guidance del 2019 per l’incapacità di prevedere le spese effettive dell’operazione.

«Le nuove guidance - scrive la società in una nota - saranno fornite in una data futura». Gli azionisti dovranno pazientare, mentre i conti del primo trimestre mostrano già le prime conseguenze in bilancio: nei primi tre mesi dell’anno in corso l'utile netto è sceso a 2,15 miliardi (3,75 dollari ad azione) rispetto ai 2,48 miliardi (4,15 dollari ad azione) dello stesso trimestre 2018.

5) EssiLux, il Cda invita a votare contro l’allargamento del Board

La sede di Luxottica Group (Ansa)

La sede di Luxottica Group (Ansa)

Il Cda di EssilorLuxottica, il gruppo italo-francese dell’occhialeria nato dalla fusione dei due colossi Essilor e Luxottica, ha invitato gli azionisti a votare «contro tutte le deliberazioni proposte che, se approvate, costituirebbero una chiara violazione dell'Accordo di Combinazione e metterebbero a rischio le
regolari attività del Consiglio». Il Cda si riferisce alle proposte, avanzate da alcuni fondi e dall’associazione di dipendenti Valoptec, di allargare il perimetro del board. La governance del gruppo è scossa da tensioni fra le sue due anime societarie.

6) Scuola, arriva l’accordo governo-sindacati

Rappresentanti dei sindacati della scuola nel cortile di palazzo Chigi (Ansa)

Rappresentanti dei sindacati della scuola nel cortile di palazzo Chigi (Ansa)

Arriva l’intesa tra governo e sindacati sulla scuola. L'intesa prevede una nuova stagione concorsuale da 66mila cattedre, una «corsia preferenziale» per stabilizzare i precari (a partire da chi ha più di tre anni di servizio alle spalle) e l'impegno a raccogliere maggiori risorse per il rinnovo contrattuale, oltre agli 1,7 miliardi di euro stanziati per l'intero comparto pubblico dalla manovra 2019.

7) Il 25 aprile, le polemiche e una storia da ricordare

Un momento della fiaccolata a Torino in occasione della festa del 25 aprile (Ansa)

Un momento della fiaccolata a Torino in occasione della festa del 25 aprile (Ansa)

Buon 25 aprile! Oggi sono previsti in tutta Italia cortei e iniziative per l’anniversario della Liberazione dal Nazifascismo. Fra le piazze più calde ci sarà Milano, la città che consacrò la vittoria delle truppe partigiane contro la Repubblica sociale di Salò e gli occupanti nazisti. L’appuntamento trascina con sé un nuovo capitolo di polemiche politiche, a partire dall’assenza del vicepremier Salvini. Andrea Finotto racconta invece la pagina di storia della Brigata ebraica, domani presente in piazza Duomo, e del suo contributo alla Resistenza. Da leggere.

VIDEO DEL GIORNO

Benzina, nuovi rialzi per il maxi-ponte

CARBURANTI

Benzina e diesel, nuovi rialzi per il maxi-ponte

I più letti

1.

Scuola, ecco l’accordo Governo-sindacati: aumenti degli stipendi e maxi sanatoria per i precari storici

2.

Dal condono per le multe agli incentivi alle imprese: ecco il decreto crescita

3.

Alta tensione nel governo, sul salva-Roma vince la Lega. L’ira di Conte

4.

Al Nasdaq il titolo del secolo non molla, +55.000% dal 2000

5.

Scuola, accordo Governo-sindacati: arriva l’aumento di stipendio

L'informazione sempre con te, dal lunedì alla domenica. Scopri l'offerta

Daily24 è la nuova newsletter che sostituisce 7:24 con tre diversi appuntamenti:

Morning24, dal martedì al sabato, a cura di Marco Alfieri
Europa24, tutte le domeniche, a cura di Alberto Magnani
Sette24, al lunedì, sarà l'agenda della settimana, a cura di Alberto Magnani

Disiscriviti  |  Newsletter  |  Contatti  |  Privacy Policy  |  Informativa sui Cookie

Facebook Twitter Google+ Instagram Feed RSS

Sei attualmente iscritto con: ${EMAIL}$

Il Sole 24 ORE rispetta la tua privacy.
Per esercitare i tuoi diritti scrivi a: privacy@info.ilsole24ore.com

© Copyright Il Sole 24 Ore Tutti i diritti riservati

$#MSGVIEW#$